Vi sarà capitato di vedere prodotti a base di CBD come oli, fiori, capsule o creme a base di CBD in una tabaccheria della vostra città, e vi sarete chiesti Posso acquistare il CBD nelle tabaccherie spagnole?

La risposta è sì, ora è possibile acquistare prodotti a base di CBD con una percentuale inferiore di THC (meno di 0,2 %) presso tabaccherie, negozi specializzati, negozi online e siti web che rispettano le normative e i requisiti dello Stato spagnolo.

Il CBD è il cannabidiolo, un composto attivo della cannabis il cui uso è diventato popolare grazie alle sue proprietà terapeutiche, come quelle antinfiammatorie, analgesiche, antistress, antidepressive, anticonvulsive e miorilassanti, tra le altre.

Tuttavia, la sua produzione e commercializzazione è ancora soggetta a diverse normative e limitazioni in Spagna, cosa che potrebbe cambiare grazie ad alcune risoluzioni legali dell'Unione Europea.

Situazione della CBD in Spagna

Attualmente è possibile acquistare prodotti a base di CBD presso tabaccherie, negozi specializzati in cannabis, siti web e negozi online che dispongono delle autorizzazioni necessarie da parte del governo spagnolo.

La presenza di creme, fiori, oli e cosmetici al CBD nelle tabaccherie è legale, purché la percentuale di THC in questi prodotti sia inferiore allo 0,2 %. Il THC è il composto psicoattivo della cannabis e il motivo per cui la pianta è considerata stupefacente e illegale.

Questi prodotti si trovano in molte tabaccherie in tutta la Spagna, anche se la loro presenza può variare a seconda della legislazione in materia di ciascuna comunità autonoma.

Le comunità autonome più rilassate e tolleranti nei confronti della vendita di CBD nelle tabaccherie e in altri spazi fisici e virtuali sono la Cantabria, la Catalogna e i Paesi Baschi. Al contrario, la presenza di prodotti a base di CBD nelle tabaccherie è minore nel centro e nel sud del Paese.

Il consumo di CBD è legale in Spagna?

Anche se in Spagna non esiste una legge che regoli la produzione, la commercializzazione e il consumo di CBD, ciò non significa che questo composto sia completamente legale.

Come in altre situazioni, anche in questo caso la Spagna è guidata dalla legislazione dell'Unione Europea, che in generale considera legale l'uso topico ed esterno del CBD, ma non la sua ingestione o inalazione, con l'eccezione di un farmaco anticonvulsivante usato nei trattamenti dell'epilessia, l'Epidiolex, prodotto dalla GW Pharmaceutical.

Nel 2018, la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha emesso un verdetto in un caso francese in cui si affermava che nessuno Stato dell'UE poteva vietare i prodotti a base di CBD legalmente prodotti in un altro Stato dell'UE.

Ha inoltre rilevato che il CBD, a differenza del THC, non può essere considerato una sostanza stupefacente.

Dal 2020, all'apice della pandemia di Covid-19, i prodotti a base di CBD hanno iniziato a comparire nelle tabaccherie, nonostante gli avvertimenti della Tobacco Market Commission, che regolamenta le tabaccherie.

Una certa ambiguità nella posizione della CMT ha fatto sì che la Guardia Civil sequestrasse le merci contenenti CBD da un lato, ma non intervenisse in altri casi.

Per ora, i prodotti a base di CBD che si possono trovare nelle tabaccherie sono più o meno gli stessi che si possono trovare nei cataloghi dei negozi e dei distributori online: fiori di CBD, erbe, oli, creme e persino carte da rollare a base di CBD.

Lascia un commento

libri su zlibrary
it_ITIT